Katana Nanbokucho bo hi

Katana Nanbokucho bo hi

Katana del periodo Nanbokucho con bo hi in suguha

Katana del periodo Nanbokucho, primo Muromachi, con sugata shinogi zukuri, funbari, iori mune e torii zori tendente al koshi zori e bo hi. La hada è itame nagare con tratti di masame. Lo hamon è suguha in ko nioi deki, con uchinoke e nie kuzure e bo utsuri. Il boshi è suguha con kaeri medio. Il nakago o suriage, con un mekugi ana ed un mekugi ana, più antico, coperto, kurijiri nakagojiri, o suriage mumei. La lama presenta un bo hi attualmente kaki nagashi per via del suriage.

Nome oggetto (kanji): 刀
Nome oggetto (romaji): Katana
Epoca: Nanbokucho, Koto, 1300
Nagasa: 69,4 cm
Sori: 1,7 cm
Moto-haba: 2,8 cm
Saki-haba: 1,6 cm
Moto-kasane: 0,6 cm
Saki-kasane: 0,4 cm
Mei: o suriage mumei
Montatura: Shirasaya

Il periodo Nanbokucho

Katana Nanbokucho bo hi
L’imperatore Godaigo

Il periodo Nanbokucho, letteralmente delle Corti del Nord e del Sud, 1336-1392, vide l’esistenza contemporanea e contrapposta di due corti imperiali durante i primi anni del periodo Muromachi. Mentre nel nord risiedeva la corte sostenuta dallo shogunato del clan Ashikaga, con sede a Kyoto, il sud era governato dall’imperatore Godaigo con sede a Yoshino, nei pressi di Nara. Le aspre relazioni fra le due corti diedero origine ad un conflitto di cinquant’anni che culminò nella sconfitta della corte del sud nel 1392 e la conseguente riunificazione del potere nelle mani dello shognato Ashikaga. Uno degli stili prevalenti di forgiatura durante il periodo Nanbokucho vede nihonto dalla lunga nagasa, con funbari pronunciato, torii zori non molto profondo ed un saki haba conseguentemente stretto. Prevalenti furono le scuole Kozori, Mino Senjuin, Fujishima e Uda.

Per un approfondimento sulla spada giapponese: Valutare una spada giapponese

it_IT